Per un Atlante della Memoria | Una mostra di Marisa Coppiano

Una sorta di ‘Atlante’ concepito come una narrazione che parte dalla dimensione privata legata all’infanzia e all’adolescenza, messe in relazione con una piccola collezione di oggetti/simbolo che hanno in qualche misura determinato la biografia dell’artista ma anche quella della collettività di Masserano. Una sequenza di accadimenti riuniti in un’unica installazione site-specific: una trama variegata di piccoli racconti accompagnati da una breve storia.

“Il mio lavoro – dichiara l’artista – attinge dalle nozioni legate alla museografia, al design e alla relazione con gli oggetti che popolano la nostra quotidianità e nel tempo disegnano anche parte delle nostre esistenze. Gli episodi che presento in mostra propongono un impianto visivo che prevede sette opere che s’intrecciano in una stratificazione di segni, con l’idea di suggerire una nuova forma di passato in relazione al presente. Ho pensato ad un’inedita macchina scenica, un caleidoscopio colorato e disegnato con frammenti e piccole memorie”.

  • Anno 2022 | 9 luglio - 30 settembre
  • Sede Masserano_chiesa di San Teonesto